Calcio A11Notizie

Russia – Italia 3-1. Una sconfitta immeritata per la squadra azzurra, che nonostante un grande sforzo non è riuscita a sconfiggere i russi favoriti da un pessimo arbitraggio

Le maglie della Nazionale Italiana durante il decollo a Mosca non sono state ritrovate e così è stata costretta a giocare con le maglie rosse della Nazionale Russa.


Da sx. Rivaroli Lorenzo, Pettorini Sandro, Bernardis Marco, Conti Davide e Pettorini Carlo, nonostante una loro eccellente prestazione hanno scatenato una maxirissa sul gol del momentaneo 2-1, su un presunto fallo ai danni di Pettorini Carlo e  continuando la rissa fino agli spogliatoi, solo l’intervento della polizia ha placato l’ira degli animi.

MOSCA – Dopo il pareggio ottenuto all’andata, per ottenere il pass agli europei in Portogallo la squadra azzurra doveva solamente ottenere una miracolosa vittoria. Nonostante che gli atleti azzurri nella difficile trasferta a Mosca hanno disputato una ottima gara sono rimasti vittime di un pessimo arbitraggio che gli ha precluso l’accesso agli europei. Il direttore di gara di nazionalità russa ha aiutato gli avversari fischiando punizioni e falli che non c’erano. La squadra azzurra nel primo tempo parte benissimo cercando il gol senza successo e i russi si rendono pericolosi solamente con tiri da lontano impegnando il portiere Rivaroli a compiere interventi difficili. Gli attaccanti russi molto veloci e tecnici sono ben controllati dai difensori azzurri che gli creano difficoltà a ricevere la palla. Al 20′ minuto del primo tempo Testori su lancio di Luppi invola verso la porta avversaria e offre un assist a Acquisto che insacca il gol del momentaneo vantaggio. Al 39′ minuto Testori sbaglia clamorosamente un gol a pochi passi dalla porta sparando centrale con la sfera deviata in angolo. I russi si rendono pericolosi sulle fasce crossando in continuazione impegnando i difensori azzurri. Purtroppo il giudice di gara non vede un rigore nettissimo ai danni di Bernardis e fischiando a senso unico assegna ben 10 punizioni dal limite ai russi, che comunque non riescono a sfruttare. Nel secondo tempo la squadra azzurra alza il muro in difesa e i russi fanno fatica a infiltrasi al centro, così trovano i varchi aperti sulle fasce crossando pericolosamente in area. Purtroppo all’81’ minuto del secondo tempo arriva il gol del pareggio. Un attaccante avversario salta più tra due difensori e insacca il gol del 1-1 che porta ai tempi supplementari. Al p.t.s le squadre risparmiano energia giocando a centrocampo, al s.t.s. dopo il fischio d’inizio il difensore azzurro Pettorini Carlo viene atterrato malamente da un avversario restando a terra dolorante. Tutta la squadra azzurra si è fermata per chiedere di sospendere il gioco, ma i russi, con la complicità dell’arbrito, hanno continuato a giocare e hanno insaccato per il gol del 2-1. Scoppia subito una violenta rissa tra i giocatori italiani e i giocatori russi e per rimettere a posto la situazione intervengono 20 poliziotti nel campo che riescono a sedare gli animi. Dopo una breve discussione con il 4° arbitro, il giudice di gara espelle senza ragioni il portiere azzurro Rivaroli per motivi sconosciuti e viene sostituito dal difensore Pieroni Diego, che ce la mette tutta per difendere la porta avversaria con due bellissimi interventi. A tempo ormai scaduto gli avversari allungano il risultato con un pallonetto da 20 metri e ottengono ingiustamente il pass per gli europei in Portogallo. A fine gara scoppia una violenta lite all’ingresso dello spogliatoio dove Conti, Pettorini S. e Bernardis se la prendono con l’autore del gol che porta i russi sul 2-1, mentre gli altri intervengono per pacificare e la situazione peggiora all’arrivo dell’arbitro nello spogliatoio e solo la presenza della guardia militare riesce a calmare  gli animi inferociti. Purtroppo per noi la più grande delusione è quella che pur avendo compiuto un grande sforzo per ottenere una qualificazione, non siamo riusciti a offrire una speranza ai giovani atleti azzurri di poter vestire la maglia azzurra.

ITALIA
Rivaroli, Pettorini C., Magotti, Eppacher, Conti, Luppi, De Paoli (2′ p.t.s Pieroni), Bernardis, Pettorini S., Acquisto (75’s.t. Garavini), Testori (80′ s.t. Salati).
A disp. Montefusco. All. Ferrari

Marcatori: 20′ pt Acquisto;
Note: Tempo sereno, 300 spettatori circa;
Espulsi: Rivaroli 5 p.t.s.