Calcio A5

PSA Pescara – GSS Ciociaria 8-7

4359236389_7da6b11ac5_o

La GSS Ciociaria nella difficile trasferta di Pescara, con una prova che ha coniugato testa e cuore, non ha certo sfigurato contro la capolista del girone B, con una gara ad alto tasso tecnico e spettacolare, umile, sofferta e talmente intensa da vietare ai deboli di cuore, tantissime sono le palle gol create con giocate di notevole spessore, le due compagini hanno divertito il folto pubblico presente. Una vittoria avrebbe permesso ai ciociari di riaprire il campionato e lottare per la qualificazione. Nonostante la sconfitta immeritata la GSS Ciociaria continuerà il suo cammino con l’occhio puntando al terzo posto. La squadra si è presentata al gran completo e nella lista mancavano i gemelli Bianca Marco, Emanuele e il portiere Iacuzio che era rimasto a casa febbricitante, al suo posto ha giocato Mascitti che è stato autore di alcuni interventi strepitosi. All’inizio della partita la GSS Ciociaria entra concentratissima, dove il ritmo è alto e controlla gli avversari e li sorprende con micidiali ripartenze facendo girare la palla velocemente, passa in vantaggio con Pettorini C., gli avversari trovano il gol del pareggio con un perfetto triangolo, poco dopo è Doria a riportare in vantaggio i ciociari, gli avversari reagiscono e trovano il gol su respinta di Mascitti che blocca subito la sfera trattenendo il pallone con le mani, viene colpito da un avversario che calcia a rete, l’arbitro convalida il gol e si scatena una furibonda lite con lo stesso giudice di gara. Pettorini S. riporta il risultato in parità con un preciso diagonale. All’inizio del secondo tempo, gli avversari trovano i gol dalla distanza, con la complicità della fortuna stabiliscono il risultato sul 7-3, molti credevano che la partita fosse finita lì. La squadra allenata dal mister Salvatore Gennaro dopo la strigliata nella pausa, reagiscono alla grande girando a meraviglia, iniziando a questo punto una serie di assalti alla porta difesa da Brunellini e nel giro di 10 minuti rimontano lo svantaggio di quattro gol, con Pettorini C. e Pettorini S. che all’ultimo minuto ritrova il gol del pareggio su assist di Conti. Negli ultimi minuti finali la tensione è alle stelle dove il giudice di gara ha macchiato la gara con una serie di errori arbitrali lasciando continuare il gioco assegnando uno dei due tiri liberi, dove gli avversari all’ultimo minuto trovano il gol della vittoria sull’ultimo tiro libero, i ciociari non gradiscono e prendono di mira il giudice di gara che inizia una trafila di cartellini gialli e manda tutti allo spogliatoio con un minuto di anticipo. Al triplice fischio finale gli spettatori divertiti applaudono le due compagini che si scambiano i complimenti per il fair-play mostrato, la correttezza messa nel giocare per lo spettacolo che hanno offerto, nonostante un pessimo arbitraggio che in alcuni casi ha macchiato la gara scatenando l’ira dei giocatori delle due squadre sfidanti.

GSS CIOCIARIA
Mascitti, Conti, Pettorini C., Scarpino, Pettorini S., Olivetti, Macciocchi, Doria, Boezi, Mulattieri;
All. Gennaro;

Marcatori: 4 Pettorini S., 2 Pettorini C., 1 Doria;