Calcio A11

ASD Ciociaria – SSS Siena (3-3) 4-6 dts

I ciociari dopo aver affrontato una lunghissima trasferta fino a Torino, hanno affrontato a viso aperto la squadra del Siena che nelle precedenti edizioni ha battuto la squadra di Frosinone ben 2 volte. Questa volta i ciociari al completo, un mix di giocatori giovani e giocatori di grande esperienza, si sono riscattati e sono riusciti per un soffio a sfiorare un impresa straordinaria regalando a tutti i presenti negli spalti una partita ricchissima di emozioni e gol. Nel primo tempo i ciociari messi bene in campo studiano le mosse degli avversari e passano in vantaggio 1-0 con un colpo di testa di Scarpino agli sviluppi di un calcio d’angolo. I minuti avanzano e i ciociari sprecano ghiottissime occasioni da gol con Loreti e Scaglione Dino. A metà del primo tempo i senesi si risvegliano e segnano su un rimpallo difensivo dopo che la sfera ha colpito la traversa con Terranova. Pochi minuti dopo l’avversario Passarelli Mario, sorprende la difesa e portiere ciociaro con un tiro da fuori area e riporta i senesi in vantaggio. Nel secondo tempo i ciociari subiscono il terzo gol di Convito su calcio di punizione fatto ripetere ingiustamente due volte dal giudice di gara. I ciociari non ci stanno e tirano fuori orgoglio e grinta alzando il baricentro a centrocampo, arriva il gol rimonta di Giura su assist di Arma, la squadra di Frosinone convinta dei propri mezzi continua a racimolare palloni a centrocampo e Arma dalla rimessa laterale riceve una palla filtrante che anticipa il portiere e insacca. Nei tempi supplementari i ciociari attaccano fino a cercare un gol e lo trovano con Scaglione Dino su calcio d’angolo dopo una mischia in area. I ciociari anziché chiudersi in difesa continuano a sprecare energie e gli avversari ne approfittano con Sparta su punizione dove la sfera si infila nella barriera e beffa il portiere. A pochi minuti dalla fine il Siena passa di nuovo in vantaggio con Convito che parte sul filo del fuorigioco e insacca con un pallonetto. Successivamente allungano il vantaggio con Juri che trova l’angolino giusto. Al triplice fischio finale i ciociari escono a testa alta con la consapevolezza di aver giocato una grandissima partita dove ce l’hanno messa tutta e il merito va sopratutto ai giovani nati nell’anno 90-99 che sono scesi in campo con grinta e tanta voglia di vincere.